2020–2022: Ambienti di lavoro sani e sicuri. Alleggeriamo il carico!

La campagna 2020–2022 è dedicata alla prevenzione dei disturbi muscoloscheletrici (DMS) lavoro-correlati. In Europa i DMS continuano a essere uno dei problemi di salute lavoro-correlati più ricorrenti.
La maggior parte dei DMS lavoro-correlati si sviluppa nel tempo. Di solito la causa dei DMS non è una sola, spesso vi concorrono vari fattori di rischio, tra cui fattori fisici e biomeccanici, organizzativi e psicosociali nonché quelli individuali.
I fattori di rischio fisici e biomeccanici possono includere: movimentazione dei carichi, specialmente durante le fasi di flessione e torsione, movimenti ripetitivi o che richiedono uno sforzo, posture scomode e statiche, vibrazioni, scarsa illuminazione o ambienti di lavoro freddi, ritmi intensi di lavoro, rimanere seduti o in piedi a lungo nella stessa posizione.
I fattori di rischio organizzativi e psicosociali possono includere: elevata intensità lavorativa e bassa autonomia, assenza di pause o di possibilità di cambiare le posture lavorative, lavorare molto velocemente, anche conseguentemente all’introduzione di nuove tecnologie, lavorare per lunghe ore o a turni, bullismo, molestie e discriminazione sul luogo di lavoro, bassa soddisfazione sul lavoro.
In genere tutti i fattori psicosociali e organizzativi (soprattutto se uniti ai rischi fisici) che possono portare a stress, fatica, ansia o altre reazioni, suscettibili a loro volta di aumentare il rischio di DMS.
I fattori di rischio individuali possono includere: anamnesi precedente, capacità fisica, stile di vita e abitudini (ad es. fumo, mancanza di esercizio fisico).
La campagna analizza con una panoramica esaustiva queste cause/questi fattori di rischio, mirando a divulgare informazioni di alta qualità, a promuovere un approccio integrato alla gestione del problema e a proporre soluzioni e strumenti pratici che siano utili sul luogo di lavoro.